Investimenti immobiliari a Roma: ecco i tool a disposizione del consumatore

La ricerca del giusto investimento immobiliare è da sempre un’attività che, prima o poi, nel corso della propria vita, una famiglia media italiana si trova a dover effettuare.

Investire in immobili, più propriamente investire nella casa, è forse uno degli argomenti che ha unito le generazioni. Basta pensare al momento in cui, dopo una vita di sacrifici, un padre ed una madre affrontano l’impegno per l’acquisto della casa ad un figlio.

Tuttavia, la prima casa non è il solo investimento immobiliare per le famiglie italiane, dati alla mano, l’Italia è uno dei paesi in cui maggiormente è diffusa la proprietà immobiliare. L’acquisto di una seconda casa a scopo di rendita è un’altra attività che trasversalmente unisce diverse realtà sociali e territoriali.

Investire in immobili a reddito, in un contesto come quello del bel paese, può riservare però spiacevoli sorprese. Tralasciando le innovazioni fiscali (cedolare secca) che danno spesso una falsa percezione di semplicità nella definizione della scelta d’investimento, la difficoltà principale si manifesta nella gestione del rapporto contrattuale con l’inquilino.

Uno dei problemi che maggiormente è sottovalutato dal consumatore medio, nella scelta del miglior investimento immobiliare in Italia, è quello della necessità di formarsi ed individuare i tool necessari per effettuare le scelte d’investimento.

Le errate scelte sugli investimenti immobiliari

Nella nostra attività di operatori di settore, quotidianamente ci troviamo ad affrontare il problema della soluzione di problematiche legate ad errate scelte d’investimento. Immobili commerciali a reddito non più in grado di garantire un flusso di cassa, immobili residenziali che hanno perso valore di mercato o non risultano più vendibili, problematiche con inquilini, lavori di manutenzione, procedure di sfratto, ecc.

La frequenza con cui si manifestano questi problemi è connessa ad una particolare questione socio economica: in Italia, la scelta relativa all’investimento immobiliare, è stata spesso effettuata con la modalità “fai da te” e senza utilizzare tool di analisi. Solamente società strutturate hanno potuto usare strumenti di analisi completi (mercato, contrattualistica, analisi tecnica dell’immobile) mentre il privato consumatore si è trovato a dover fare da solo anche per una carenza di consulenti cui affidarsi. Infatti, la carenza di mercato per le attività di consulenza, ha comportato che i migliori professionisti venissero cooptati da aziende strutturate. E’ bene chiarire che non parliamo di professionisti come agenti immobiliari o tecnici iscritti ad ordini professionali. Ciò che manca sono le figure di consulenti d’investimento come, ad esempio, esistono nel settore finanziario. Per il consumatore è quasi impossibile trovare un consulente che lo accompagni nella fase di scelta. Egli può si rivolgersi ad un agente immobiliare per una verifica di mercato oppure ad un geometra per una valutazione tecnica, tuttavia non troverà mai un consulente in grado di accompagnalo nelle scelte d’investimento e del rischio (fare/non fare un investimento in base al proprio mix di risparmio, come fare investimento ed analisi reale del rischio). Non lo trova perché quelli bravi lavorano per società strutturate che adoperano tool di strumenti di analisi che non sono alla portata del consumatore.

In questi ultimi anni poi, il rischio per il privato che si accinge ad investire nel settore immobiliare è arrivato anche dal web, il proliferare di “formatori” pronti a mostrare la strada per il successo. Il mix di “sono veramente euforico” e di “tecniche” è spesso la strada per  andare in confusione.

I segreti sugli investimenti immobiliari

Per tornare al titolo di questo articolo e non rendere inutile la lettura dello stesso, possiamo svelarvi un “segreto” e lo facciamo senza vendere alcun prodotto o consulenza. Esistono strumenti informatici molto potenti, ma anche costosi e non sempre alla portata dell’investitore immobiliare non strutturato. Cosa puoi fare con questi strumenti: puoi profilare il tuo potenziale inquilino valutandolo esattamente come farebbe una società finanziaria; puoi verificare i prezzi di mercato reali; puoi monitorare interi quartieri da un punto di vista di offerta; analizzare con degli algoritmi il potenziale di appetibilità di un immobile in base a centinaia di fattori; puoi simulare scenari ed analizzare il rischio d’investimento; puoi migliorare l’appetibilità degli immobili con strumenti di realtà virtuale. Insomma, la tecnologia ha fornito strumenti che solo pochi anni fa erano inimmaginabili, tuttavia per maneggiare detti strumenti serve una struttura aziendale oppure tanta pazienza e qualche investimento.

Con gli investimenti immobiliari non esistono soluzioni semplici, la prova è data dal settore degli “affitti brevi” imploso sia a causa della pandemia che dell’eccesso di concorrenza (in un altro articolo del blog abbiamo già mostrato come Roma l’extra-alberghiero sia arrivato ad una dimensione tale da superare i numeri di posti di letto dell’alberghiero e, nonostante ciò, era ancora in crescita esponenziale).

Il portafoglio di risparmio di ogni consumatore, riserverà sempre una quota agli investimenti in immobili, tuttavia il risultato dipenderà spesso dall’approccio che il consumatore avrà con la materia: approccio semplicistico=probabilmente perderà soldi; approccio serio e meticoloso=probabilmente farà affari immobiliari.

Se vuoi investire in immobili a Roma, puoi rivolgerti alle nostre aziende per valutare le opportunità. Continuamente sviluppiamo operazioni immobiliari, abbiamo una rete di agenzie in convenzione che curano gli aspetti commerciali, proponiamo continuamente immobili in vendita perfettamente ristrutturati, offriamo in alcuni casi opportunità di investimento prima della ristrutturazione con maggiori margini per chi intende investire. Investire in immobili a Roma, come anche nelle altre grandi città, è un’attività che va fatta con dedizione ed un approccio professionale, la semplicità della plusvalenza immobiliare o la micro-speculazione edilizia è più che altro un ricordo ingiallito, una memoria storica che non trova più i personaggi di Italo Calvino nell’attuale contesto storico. Il tema del green building poi, rende ancora più difficile districarsi nella materia tra detrazioni fiscali ed opportunità, sicuramente l’investitore immobiliare moderno è quanto di più diverso dai personaggi della letteratura che abbiamo conosciuto fino ad oggi.

Compila il form per richiedere un preventivo gratuito, non impegnativo, verrai ricontattato/a telefonicamente entro 48 ore da un nostro operatore

    Nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Cellulare (richiesto)

    Ulteriori note e richieste

    Autorizzazione al trattamento dei dati personali ai sensi della legge 196/2003

    Contatti

    info@ibuyercasa.it


    Compila il form sottostante per richiedere una valutazione gratuita del tuo immobile

      Nome e cognome (richiesto)

      La tua email (richiesto)

      Cellulare (richiesto)

      Indirizzo immobile e dettagli

      Autorizzazione al trattamento dei dati personali ai sensi della legge 196/2003